Anche se il ruolo del notaio è internazionalmente riconosciuto, ci sono dei Paesi dove non esiste. Si tratta dei Paesi che si avvalgono del sistema di Common Law, e sono di seguito: l’Irlanda, il Regno Unito, gli Stati Uniti d’America, l’Australia, il Canada e Hong Kong.

In questi Paesi esiste la professione di “public notary” che, nonostante l’assonanza con il termine latino, ha funzioni e responsabilità molto più limitate. Detto in maniera semplice, il public notary è responsabile solamente dell’autenticità delle firme dei privati. Quindi, per fare un esempio, il privato cittadino che compra o acquista un immobile deve rivolgersi ad un avvocato e sostenere delle spese assicurative che possano tutelarlo in caso di contenzioso, con costi complessivi talvolta molto elevati.

In definitiva il public notary non certifica l’attendibilità dei dati che inserisce nei registri immobiliari o dei rapporti societari, a differenza di quanto accade dove c’è il notaio di tradizione latina.